Ok alla fine è venuta bene

Signore e signori è con estremo piacere, e diversi moccoli di cui vi spiego dopo, che vi presento il nuovo aspetto della mia Brevona dopo gli ultimi aggiornamenti estetici e lavoretti di carrozzeria che da tempo avevo in mente di fare 😀

Moto Guzzi Breva 1100 ABS

Come detto ho verniciato in nero opaco i coperchi delle teste e fatto ricoprire grazie alla pregiata tecnica del wrapping in nero lucido i convogliatori d’aria. Ho anche rifinito in nero lucido i paracolpi che avevano bisogno di una riverniciatina, e i contrappesi del manubrio anch’essi desiderosi di attenzioni.

Direi che nel complesso l’operazione Ravvivamento è riuscita benino, ora la ragazza non dimostra certo i suoi 110.000 e rotti km e i suoi 14 anni compiuti lo scorso 15 giugno.

Il prossimo step a livello carrozzeria saranno il maniglione e i foderi forcelle, e magari anche i due prosciutti che però lascerei dello stesso colore e non andrei a fare neri per intenderci.

Ma sarà un lavoro di quest’inverno quando la fermerò, per ora mi godo il risultato.

Ah dimenticavo i moccoli, eh già, perchè dopo aver rimontato i due convogliatori sul serbatoio mentre stavo per appoggiarlo in terra per poi montarlo sulla moto mi sono ritrovato con lo stesso che mi rotolava dalle mani andando a urtare l’angolino in basso di serbatoio e del convogliatore che ora sarà da rifare….ma pork….

nei punti indicati i graffi appena fatti….manniaggia a me

Vabbè niente di irrimediabile diciamo che posso resistere fino al prossimo smontaggio…. 😉

Nero lucido o nero opaco è questo il dilemma

se sia più nobile nella mente soffrire
colpi di nero lucido e dardi d’atroce metallo cromato
o prender armi contro un mare d’affanni
e, opponendosi, far loro di nero opaco? Morire, dormire…

Eh si perché siamo a livelli di tragedia shakespeariana, la mia bellissima Moto Guzzi Breva 1100 merita un piccolo ritocco estetico qua e là per cercare di toglierle qualche anno di dosso nei limiti del possibile e visto che le finanze scarseggiano l’idea di riverniciarla come fecero splendidamente alcuni amici di Anima Guzzista.

In particolare vorrei ridurre al minimo i mille colori presenti nella moto stessa, come si vede dall’immagine qui sotto ci sono diversi punti che hanno colori che a mio modo di vedere non sono collegabili l’uno con l’altro.

indicati dalle freccie i vari punti da ritoccare

I coperchi teste ad esempio sono di un color marrone chiaro che è ricollegabile a quello del cardano e del cambio che però sono decisamente nascosti (di norma anche occultati dalla borsa posteriore destra) e starebbe decisamente meglio in nero a mio avviso.

Il convogliatore d’aria grigio che circonda quella fascia cromata è di un grigio completamente diverso da ogni altro grigio della moto, così come il grigio dei foderi delle forcelle è diverso dal grigio dei prosciutti (freccie gialle) e del maniglione del passeggero o delle piastre di sterzo e riser manubrio.

Infine il nero del puntale sotto coppa si è spento con il passare degli anni ed è diventato opaco, così come si sono rovinati anche i coperchi teste. Quindi ora l’idea è quella di arrivare a una soluzione che porti un po’ di nero lucido e opaco qua e là in modo da uniformare almeno un poco i colori della moto.

schema colorazione

I punti contrassegnati dal numero 1 saranno colorati di nero lucido mentre i punti contrassegnati dal numero 2 di nero opaco (essenzialmente per ora i due coperchi teste).

Al momento ho già verniciato in modo autonomo e tutto sommato valido devo dire il coperchio del motorino d’avviamento, il puntale sotto coppa, e le placchette di plastica che trovano posto nei prosciutti. Ho dato anche una spruzzata di nero al pezzo di telaio che si vede sotto il fianchetto sottosella (quello contrassegnato dal numero 1 vicino alla serratura di apertura della sella).

Il prossimo step che spero di portare a termine entro questo fine settimana è la verniciatura dei coperchi teste di nero opaco, le placchette che nascondono i cavi candela sono già state verniciate di nero lucido.

Settimana prossima, impegni permettendo vorrei smontare i convogliatori grigi e portarli da un ragazzo che fa wrapping per poterli far diventare neri lucidi.

E il tocco finale arriverebbe quest’inverno con la verniciatura di prosciutti e maniglione di nero lucido (a questo punto le placche di plastica site nei prosciutti le rifarei nere opache). L’ideale sarebbe fare anche i foderi forcella ma sono già più difficili da smontare e non so quando riuscirei a farli.

L’idea è quella di arrivare quanto più vicini possibili a questa versione che onestamente adoro ma sarà dura visto che ad esempio il motore di un bel unico colore nel mio caso non è presente…. comunque un poco mi ci posso avvicinare dai

Moto Guzzi 1200 sport 4v

Vediamo cosa riusciamo a fare e speriamo in bene, nel frattempo mi godo una moto che è davvero fantastica sotto tutti i punti di vista, facile da guidare e divertente come poche e con cui ormai ho una confidenza enorme.