Casco nuovo

Da pochi giorni mi è arrivato il nuovo casco integrale che va a sostituire il mio vecchio AGV Stealth SV che iniziava a sentire il tempo e che aveva perso pezzi per strada anche (come lo spoilerino posteriore e il paravento inferiore).

Con l’AGV mi son sempre trovato molto bene, ottima aerodinamica, silenzioso e con interni confortevoli, quindi la scelta naturale sarebbe stata quella di un nuovo modello AGV, invece per avere le 5 stelle sharp che aveva lo Stealth avrei dovuto spendere parecchio rimanendo in casa AGV e su modelli troppo sportivi per i miei gusti, così mi son guardato intorno e dopo tanti tentennamenti, prove e controprove sono finito sul HJC modello FG-ST dove FG sta per FiberGlass e ST per Sport Touring.

HJC FG-ST

Si tratta di un modello abbastanza semplice, soprattutto nella grafica che ho scelto, avrei voluto il modello con grafica giallo fluo da abbinare alla mia giacca ma purtroppo non l’ho trovato nella taglia che mi serviva e ho ripiegato sul nero lucido che vedete qui sopra.

Visiera spessa con predisposizione pinlock, visiera pinlock presente in confezione con due pin di ricambio, prese d’aria efficienti, visierino parasole, chiusura a doppia D e interni sfoderabili, lavabili e anallergici. Insomma full optional e soprattutto 5 stelle al test sharp che sono un’altro punto a favore di un casco che devo dire ho trovato davvero ben fatto.

Unboxing e breve descrizione

Dato che ho acquistato il casco su Amazon ho realizzato anche un piccolo video per recensire il casco, più che una recensione è semmai un unboxing dato che non avevo avuto modo ancora di provarlo in quel momento ma perlomeno potete vedere meglio il casco stesso.

Ora dopo aver fatto una veloce prova di una 40 di minuti durante il raduno della Moto Guzzi che si è svolto a Mandello del Lario nel weekend del 6-7-8 settembre 2019 posso parlarvene un po’ più dettagliatamente; la moto in prova era la nuova Moto Guzzi V85TT con parabrezza basso come quella mostrata qui sotto.

Moto Guzzi V85TT

Il parabrezza offre un minimo riparo dall’aria per il busto ma già dalle spalle in su l’aria arriva tutta, la cosa positiva è che arriva decisamente pulita e non sporcata da turbolenze strane (i vortici creati dai parabrezza fin’ora provati qui non li ho sentiti per nulla).

Il casco quindi era completamente esposto all’aria, e anche all’acqua ahimè dato che era piovuto ore prima, e ho potuto anche testarne l’efficacia aerodinamica e devo dire che da questo punto di vista è davvero notevole, silenziosissimo e molto stabile non risente delle scie dei veicoli, anche se non abbiamo potuto provare le percorrenze autostradali per via del percorso ma rimanendo anche in scia ad altri motociclisti o altri veicoli non ho risentito di alcun disturbo, quindi promosso a pieni voti.

Confort acustico davvero notevole, nessuno scricchiolio anche con la visiera non bloccata o aperta completamente non c’era alcun fastidioso rumorino di sorta, tutto molto stabile e solido.

La visiera, complice anche il pinlock montato, non ha mostrato il minimo appannamento nonostante le temperature e l’umidità fossero quelle ideali per tali situazioni (13/14° e tanto umido post temporale) insomma davvero un confort eccezionale.

Si tratta di un casco che trovate online a meno di 200 euro solitamente (io ho avuto la fortuna di portarlo a casa per 150 euro) se non pretendete grafiche particolari, nei negozi costa poco di più ma rispetto al mio vecchio AGV del quale comunque non avevo di che lamentarmi ho fatto davvero un bel salto in avanti.

Ora vediamo la durata come sarà, ma visti i pochi km che macino ogni anno spero e penso che durerà almeno 5 o 6 anni senza troppi problemi.