Onedrive e le cartelle utente

Come scrissi tempo addietro sono indaffarato nel ricercare una soluzione che mi permetta di avere sempre con me i miei files, quelli di lavoro, le cartelle dei clienti, quelle con le condizioni delle polizze e via discorrendo. La soluzione a questo dilemma si chiama Cloud e ci sono diversi servizi che possono fare al caso vostro dai più famosi Dropbox e Onedrive passando per Google Drive, ecc. ecc.

Recentemente ho notato che forse il servizio migliore non è quello che ho acquistato l’estate scorso di ZohoDocs ma forse dovrei passare a OneDrive complice anche la migliore integrazione che ha sia su PC che sul mio Samsung Note10+.

Avendo inoltre acquistato un nuovo PC fisso da tenere in casa e da sfruttare come supporto di backup in caso di problemi con il laptop che uso ogni giorno, ho deciso di installare su questa nuova macchina Onedrive. Installazione che come sapete non è proprio il massimo a mio avviso dato che non ti permette di personalizzarla in alcun modo se non scegliendo la locazione della cartella.

Onedrive una volta installato si è inoltre impossessato, e qui forse la colpa è più mia che sua, delle cartelle utente Documenti e Immagini. Da allora sono diventato scemo a cercare di capire come fare per togliermi di mezzo tale impiccio. Io volevo difatti che le cartelle pesanti (come per l’appunto la cartella Immagini che contiene diversi giga di materiale) finissero sul secondo HDD del pc fisso dove i due terabyte di spazio sono stati installati apposta alla bisogna.

Invece niente ogni volta che tentavo di spostare le due cartelle Documenti e Immagini mi ritrovavo con un messaggio di errore che me lo impediva.

Alla fine ho scoperto l’arcano e anche l’argatto …. ok dai mettete giù le tastiere non lo dico più… dicevo alla fine ho scoperto che il problema era sempre Onedrive che nonostante fosse stato scollegato (Impostazioni Onedrive -> Account -> Scollega account) sul PC Fisso rimaneva installato sul portatile e creava un blocco alle cartelle presenti sul fisso.

Fatta una copia di sicurezza del contenuto di Onedrive in locale è bastato scollegarlo dai due PC e le cartelle sul PC fisso si sono magicamente liberate consentendomi di ripristinare la loro posizione dove preferivo.

Insomma se sfruttate i servizi cloud, soprattutto quelli un pochino più chiusi ed “ermetici” come Onedrive che si integrano in profondità con il sistema operativo attenti a cosa fate perchè altrimenti rischiate di rimanere bloccati come il sottoscritto.

ciauz

Il tuo telefono ma anche il mio ;-)

Da quando ho il mio nuovo Lenovo come compagno di lavoro ho imparato ad apprezzare l’app di Windows 10 “Il tuo telefono“, un app che consente di accedere rapidamente ad alcune funzioni del nostro telefono direttamente dal pc senza dover toccare lo smartphone.

Tramite questa app potete accedere alle ultime 25 foto presenti sul pc, ricevere le notifiche dalle app, e rispondere tramite pc ai messaggi ricevuti. Inoltre è anche possibile interagire con il telefono facendo delle telefonate direttamente dal pc sfruttandolo quest’ultimo come vivavoce oppure potete visualizzare lo schermo del telefono direttamente sul pc comandando il telefono che magari è in un angolo a ricaricarsi.

La sezione messaggi

Insomma un’app davvero molto comoda sulla carta, inizialmente, a inizio 2019 ovvero quando ho iniziato ad utilizzarla, ho trovato molte criticità soprattutto nel collegamento tra pc e telefono che spesso non andava a buon fine. Ora dopo aver cambiato smartphone ed essere passato al Samsung Note10+ e dopo gli ultimi aggiornamenti della stessa devo dire che l’accoppiamento PC-Smartphone è decisamente migliorato sia per la gestione delle foto ma soprattutto per la parte notifiche, messaggi e chiamate.

Proprio oggi ho deciso di provare a utilizzarlo per delle chiamate vocali sfruttando l’audio del mio portatile (un Lenovo Thinkpad E485) e devo dire che è stata un’esperienza davvero piacevole, complice sicuramente il fatto che mi trovavo in un ambiente silenzioso.

La sezione chiamate

Insomma si tratta di un’app che soprattutto in ambito lavorativo può tornare davvero comoda consentendoci di accedere al nostro terminale senza doverlo collegare “fisicamente” al pc, per altro è possibile collegare i due dispositivi, pc e smartphone, non solo quando si trovano sotto la stessa rete wifi ma anche tramite rete dati, cosa per la quale ancora fatico a trovare una reale utilità ma che potrebbe tornar comoda per collaborare con il proprio ufficio quando ci si trova fuori sede.

Se proprio voglio trovargli un difetto ora come ora è dato dall’impossibilità di caricare più di 25 foto, limite che presumo sia dettato dalla volontà di non eccedere nella sincronizzazione tra i due devices. Speriamo che magari venga concessa la possibilità di gestire tale vincolo con le prossime versioni.

Io vi consiglio caldamente di provarlo, poi magari non lo userete mai, io per ora lo trovo comodo soprattutto per prendere al volo una foto dal telefono senza dover andare su google foto per scaricarla.